DOLCI DELLA TRADIZIONE, TORTE

Torta di mele morbidissima con latte di mandorla

Quante volte vi è capitato di comprare un prodotto solo perché attratti dalla confezione o dalla grafica del packaging? A me più di una volta! Una di queste è successa proprio qualche giorno fa quando al supermercato ho acquistato una confezione di latte di mandorla, bevanda ricca di proprietà benefiche ma che non amo particolarmente, perché attratta dall’immagine che lo rappresentava. Qui in famiglia lo abbiamo praticamente assaggiato e poi è rimasto lì in frigo per qualche giorno…non aggradava più di tanto neanche agli uomini di casa. Come avrei potuto utilizzarlo? Ma con un dolce ovviamente e così ho pensato di realizzare questa deliziosa torta di mele. Prendendo spunto dal mio ciambellone alle mele ho sostituito il latte appunto con il latte di mandorla, il burro con l’olio per conferire leggerezza e un sapore più delicato e aggiunto la farina di mandorla per accentuare il sapore della mandorla. Beh! Credetemi buonissima, morbidissima, umida al punto giusto e delicata. La mela a tocchetti piccoli all’interno si amalgama perfettamente all’impasto e quando la mangi non avverti i pezzettoni di mele che io non amo particolarmente. Il sapore della mandorla è delicato e si sposa benissimo con tutto il resto.

Vi lascio alla ricetta e aspetto i vostri pareri a noi è piaciuta tantissimo questa è la seconda che preparo in una settimana.

Vi abbraccio a presto!

Dimenticavo! Le foto le ho fatte ieri mattina alle 7.00 molto velocemente perché tutti volevano mangiarla per colazione, non sono un granché ma rendono l’idea.

Print Recipe
Torta di mele morbidissima con latte di mandorla
Un dolce morbido alle mele al profumo di mandorla
Tempo di preparazione 15/20 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
8 persone
Ingredienti
  • 3 mele tipo Melinda del Trentino
  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 160 g zucchero semolato
  • 1 cucchiaino essenza di vaniglia
  • 100 ml latte di mandorla
  • 65 ml olio di semi
  • 50 g farina di mandorle
  • 180 g farina 00
  • 1/2 bustina lievito per dolci (io vanigliato)
  • sale un pizzico
  • 1 limone qualche goccia
  • zucchero per la finitura
  • burro per la finitura
Tempo di preparazione 15/20 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
8 persone
Ingredienti
  • 3 mele tipo Melinda del Trentino
  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 160 g zucchero semolato
  • 1 cucchiaino essenza di vaniglia
  • 100 ml latte di mandorla
  • 65 ml olio di semi
  • 50 g farina di mandorle
  • 180 g farina 00
  • 1/2 bustina lievito per dolci (io vanigliato)
  • sale un pizzico
  • 1 limone qualche goccia
  • zucchero per la finitura
  • burro per la finitura
Istruzioni
  1. Sbucciate e tagliate una mela a dadini, aggiungete qualche goccia di limone e tenete da parte.
  2. Setacciate bene la farina con il lievito e il pizzico di sale. Miscelate bene le polveri con una frusta e tenete da parte.
  3. In un'ampia ciotola montate con le fruste elettriche le uova con lo zucchero e l'essenza di vaniglia fino a quando raggiungerete un composto chiaro e ben montato.
  4. Abbassate la velocità delle fruste al minimo e aggiungete a filo l'olio e il latte di mandorle.
  5. Aggiungete, in due volte, la farina setacciata con il lievito e il sale mescolando con una spatola delicatamente per non smontare il composto.
  6. Aggiungete la farina di mandorle e amalgamate anch'essa al composto delicatamente.
  7. Unite infine la mela tagliata a tocchetti continuando a mescolare delicatamente con una spatola.
  8. Versate l'impasto all'interno di una tortiera da 20 cm di diametro precedentemente imburrata e infarinata.
  9. Sbucciate e tagliate le altre due mele a fettine non sottilissime e ponetele a raggiera sulla superficie della torta. Potete anche decidere di inserirle (come ho fatto io) in senso verticale senza farle sprofondare troppo nell'impasto.
  10. Cospargete la superficie con 2/3 manciate di zucchero semolato o se preferite zucchero di canna e qualche fiocchetto di burro.
  11. Infornate a 175° C. per 45 minuti circa. Quando la superficie sarà ben dorata e lo stuzzicadenti uscirà asciutto la vostra torta è pronta.
Recipe Notes