BISCOTTI E MONOPORZIONI, DOLCI DELLA TRADIZIONE, L'ITALIA NEL PIATTO, PIATTI REGIONALI

Torcetti al burro

Oggi ho il piacere di proporvi un dolce che adoravo da bambina e che mi riporta indietro nel tempo a quando con la mamma si andava a comprare il pane in panetteria e mi incantavo a guardare i vassoi colmi di biscotti secchi dietro la piccola vetrina.

Tra questi biscotti c’erano i “torcetti”, mia mamma non era solita comprare i dolci in panetteria ma capitava quella volta che dopo avere scelto il pane decideva di comprare qualche torcetto da portare via e io mi sentivo la bimba più felice al mondo. Quello era un giorno speciale!

I Torcetti sono biscotti tipici della pasticceria piemontese costituiti da dei bastoncini di pasta, ricoperti di zucchero, e ripiegati ove le due estremità si uniscono assumendo una forma ovale, allungata, a goccia.

Alcuni li attribuiscono alle valli Biellesi, dove qualche decennio fa, si sentiva dire quanto erano buoni certi Torcetti del Piazzo (Bi). Molto noti sono anche i Torcetti di Saint-Vincent (Valle d’Aosta), resi celebri dalla ghiottoneria della regina Margherita.
Senza dimenticarci di Aglié (To), dove è ben radicata la tradizione di festeggiare questo buon biscotto con la “sagra del torcetto”.
In ogni caso, oggi si fanno torcetti un po’ in tutto il Piemonte, al punto che possono essere considerati fra i biscotti più rappresentativi della regione.

I “torchietti”, come venivano chiamati nel ‘700 per la loro forma attorcigliata nascono come dolci a base di pasta di pane, passati nello zucchero o nel miele e preparati nei forni comuni a legna dei paesi, nei quali un tempo tutte le famiglie cuocevano insieme il pane. Generalmente i torcetti venivano posti in cottura sulla bocca del forno, in attesa che questo fosse sufficientemente caldo per infornare il pane. Con il passare degli anni la ricetta iniziale venne modificata e fu aggiunto il burro per renderli più gustosi e fragranti. Il risultato è un biscotto leggero e croccante dalle dolci note caramellate.

Questa è la mia proposta per la rubrica l’Italia nel piatto il cui tema di questo mese è “ricette che saldano il cuore”.

Print Recipe
Torcetti al burro
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 15-20 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
20 torcetti circa
Ingredienti
  • 250 g farina 00
  • 120 ml acqua a temperatura ambiente
  • 100 g burro a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaio zucchero
  • 2 g lievito di birra fresco
  • 1 cucchiano malto d'orzo
  • 1 pizzico sale
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 15-20 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
20 torcetti circa
Ingredienti
  • 250 g farina 00
  • 120 ml acqua a temperatura ambiente
  • 100 g burro a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaio zucchero
  • 2 g lievito di birra fresco
  • 1 cucchiano malto d'orzo
  • 1 pizzico sale
Istruzioni
  1. Sciogliete il lievito di birra con il malto nell'acqua tiepida.
  2. In una ciotola capiente disponete la farina con il sale e lo zucchero.
  3. Unite il lievito sciolto nell'acqua e impastate con le mani raccogliendo tutti gli ingredienti nella ciotola dopodiché trasferite l'impasto su di una spianatoia e continuate ad impastate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
  4. Fate lievitare l'impasto, coperto da pellicola, fino a quando non sarà raddoppiato di volume (circa un'ora).
  5. Trascorso questo tempo, trasferite l’impasto nella ciotola di una planetaria (se non l'avete potete impastare a mano), munita di gancio e aggiungete il burro ammorbidito un pezzetto alla volta impastando a velocità media.
  6. Quando il burro si sarà perfettamente amalgamato all'impasto, prendete l'impasto aiutandovi con un po' di farina, ponetelo di nuovo nella ciotola e fate lievitare per un'altra ora circa.
  7. Prima di lavorare l'impasto sarebbe meglio, quando avrà raddoppiato il suo volume, lasciarlo riposare in frigorifero almeno mezz'oretta in modo che il burro si rassodi.
  8. Impastate brevemente l'impasto e formate dei bastoncini del diametro di un centimetro circa e della lunghezza di circa 15 cm.
  9. Passateli nello zucchero rimasto e accavallate le punte schiacciandole in modo da dare loro la classica forma a goccia.
  10. Disponete i torcetti su di una teglia precedentemente foderata con carta da forno e infornateli a 200°C per 15-20 minuti circa.
  11. I torcetti si possono conservare a lungo in una scatola di metallo ben chiusa.

Articolo storia dei torcetti tratto da www.albacio.it

Uno sguardo alle altre buonissime ricette regionali:

Valle d’Aosta: Seupetta de Cogne

Liguria: Ravioli ai carciofi

Lombardia: Torta del Paradiso

Trentino Alto Adige: Marmor-Kuchen altoatesina

Veneto: I crostoli della nonna

Friuli Venezia Giulia: Gnocchi di Susine

Emilia Romagna: I bassotti

Toscana: Torta della nonna

Marche: Frittelle di mele

Umbria: Le ricette della nonna

Lazio: Maritozzo con la panna

Abruzzo: Pasta e fagioli

Molise: Pasticcio di pollo in crosta

Campania: I taralli all’uovo di nonna Natalia

Puglia: Cime di rape stufate

Basilicata: Lagane e ceci

Calabria: Minestra cu a nduda

Sicilia: Biancomangiare

Sardegna: Culungionis de pappai biancu (Ravioli di mangiar bianco)